lunedì 18 giugno 2012

Una ricetta alla conquista della serenita' ...


Ultimamente, non so il perche' ;), mi abbandono spesso ai miei pensieri e non riesco a tenere la mente lucida come dovrei e vorrei. Penso a quando mi e' stato tolto negli ultimi mesi, ad un decennio speciale terminato e al fatto di essermi trovato a ricominciare tutto da zero, all'improvviso, ma soprattutto penso a quella serenita' che desidero tanto raggiungere.

Un desiderio costante che mi logora e mi pulsa in testa sovrastando ogni altro mio pensiero; per una serenita' lontana, a tratti "vulcanica" da quanto mi turba, ma allo stesso tempo molto fragile da affacciarsi timidamente a me quando meno me lo aspetto. Una serenita' difficile da raggiungere, ma che inseguo e che cerco di conquistare ogni giorno ... ignara lei di quanto possa essere determinato ... ;)

Come sarebbe facile se la si potesse conquistare prendendola per la gola e voi, se fosse possibile, vi fareste scappare questa occasione? :)

Intanto mentre riflettevo su quanto sopra preparavo una tarte tatin dolce con frutta (mele e pere), veloce da realizzare con la frolla al farro. La giusta tentazione alla quale non si puo' rinunciare.





La ricetta? Al mio cantiere presso la Cucinoteca, Via Muratori 32, mercoledi 20 dove potremo prepararne una insieme. Che ne pensate? Io vi aspetto ;)

12 commenti:

  1. Bravo...mentre rifletti prepara...e distribuisci agli amici...
    Ti auguro tanto di trovare la serenità che cerchi! un bacione
    passa a trovarmi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sai quanto me lo auguro io ;))) bacio
      cris

      Elimina
  2. La raggiungerai la serenità, ne sono sicura! Intanto questa torta la regala anche a chi la vede;)
    un bacione e tanti auguri carissima:)

    RispondiElimina
  3. Caro Cri, la SERENITA' è davvero una bella ed agognata meta... ne trovo delle "piccoli dosi" in ciò che cucino e soprattutto mentre lo cucino... e mi accontento... forza e coraggio... impastiamo e lievitiamo, prima o poi qualcosa di buono ne vien sempre fuori! Un bacione dalla Jò...

    RispondiElimina
  4. e la mia SERENITA' e' speciale ...

    RispondiElimina
  5. la parola serenità è una bella parola, mi piace pensare che la si cerchi anche passando attraverso il buon cibo: in comfort food we trust! ;-)
    ciao Cri

    RispondiElimina
  6. però se ti devi logorare per cercarla, forse la direzione non è poi così giusta, azzardo.
    la tarte è bella, mi piacerebbe venire ma finisco di lavorare alle 18 e non ce la posso fare, mai. buona tarte, e buon relax .....a volte ciò che si smette di cercare arriva, si scopre che l'abbiamo sempre avuta dentro e non la vedevamo, nascosta dal rumore assordante dei nostri pensieri ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione barbara, ma il mio e' un mix tra impulsivita' e desiderio di attaccamento ... tutto governabile pero' con una bella pulizia profonda di pensieri non virtuosi ;))))

      grazie del tuo post ;)

      Elimina
  7. Ciao Cris...arriverà, arriverà. A un certo punto le tessere si incastreranno in un nuovo equilibrio...ne son certa. E il percorso che stai facendo ti ci accompagnerà dritto. Intanto tra una tatin e una focaccia :-) qualcosa che aiutaerà a trovare il sereno salterà fuori. Ti abbraccio. Complimenti...
    simo

    RispondiElimina
  8. ...serenità....abbiamo una meta in comune....

    RispondiElimina