giovedì 27 dicembre 2012

Pan di Spagna allo zafferano con fichi

Vorrei condividere un sogno: "... una notte d'estate dopo un bicchiere (o una bottiglia???) di buon vino  il cui unico scopo e' quello di scalfire in superficie quel poco di timidezza che accomuna due persone. Gli sguardi che si incrociano e che si fissano per alcuni interminabili secondi.
Poi lui con una mano afferra la nuca di lei, deciso e forte l'attira a se per assaggiare le sue labbra carnose e dolci dalle quali nessuno si vorrebbe mai staccare e che trasmettono serenita'... e un sapore  di fichi maturi, dolci come non mai, appena assaggiati ... "

... ma la sveglia squilla e ti riporta alla realta' ... si trattava  appunto di un sogno,  di quelli pero' dai quali non vorresti mai svegliarti, di un'illusione  che pero' vorrei riprendere a rivivere gia' da ora ;)  e che mi fornisce lo spunto per introdurvi questo pan di spagna strepitoso ;) 


Ingredienti 
280gr di farina semintegrale
20 gr di farina di mais fioretto

1 bustina di zafferano
1 di cremortartaro
pizzico di bicarbonato
200gr di zucchero  di canna
270 gr di latte di soia
100 gr di olio di mais
40 gr di olio evo (La Tenuta dei Ricordi)

 
Preparazione
Setacciate le due farine, il lievito e il bicarbonato, mentre, in un frullatore aggiungete lo zucchero di canna, lo zafferano e i liquidi della ricetta

Unite gli ingredienti secchi a quelli liquidi e mescolate sino a rendere omogeneo tutto l'impasto.

Versate in una teglia (oliata ed infarinata) ed infornate a 175 gradi per 25/30 minuti.

Estrate dal forno e fate raffreddate velocemente nell'abbattitore (per noi Fresco), poi con dei coppapasta (per noi  Guardini) tagliate dei quadrotti e farciteli con della FiordiFrutta di Fichi della Rigoni di Asiago


Come abbinamento vi consiglio  un Erbaluce di Caluso "Sule'", imbottigliato dall'azienda vittivinicola Orsolani, 100% erbaluce con vinificazione tradizionale in legno. L'annata da noi provata e' del 2006 con colore dorato carico, profumo dolce che ricorda della frutta molto matura. In bocca presenta una piacevole viscosita'.

15 commenti:

  1. Splendido sogno...e ora che ci penso..è da tanto che non sogno...
    L'idea di questo pan di spagna è super !
    Un abbraccio e buona giornata !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quanto tempo Mary ;) piacere di rileggerti
      un abbraccio

      Elimina
  2. Bello!wowo from what I understood, it seems also a really romantic blog!its nice to live a dream and also believe that the dreams can come truth at the end we all live for that,and we all live a dream...it's not important what you dream, but who you dream with.....

    RispondiElimina
  3. i sapori , i profumi,gli odori, entrano nei cassetti della memoria ed emergono quando serve....serve sognare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero Anonimo, ma dai sogni ci si risveglia e non sempre e' piacevole ... bisognerebbe continuare a sognare ma e' impossibile ... quindi??

      Elimina
    2. concordo....i sogni aiutano a vivere , ma non si vive di sogni......ma si fa l'impossibile per raggiungerli....altrimenti non e' vita :-)
      Buon anno!

      Elimina
    3. ben detto ;)
      Buon anno a te

      Elimina
  4. Bellissimo pan di spagna e poetica introduzione.
    Che i tuoi sogni possano diventare realtà nel 2013, felicemente e facilmente.
    Un abbraccio. ib

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ;))) un abbraccio Irene, settimana prox ci vediamo per una birra ;)

      Elimina
  5. Scusa se per tanto tempo non sono passato per il tuo blog a commentare i post. Ti voglio augurare un sereno 2013 da Adriano

    RispondiElimina
  6. Non preoccuparti Adriano, auguroni anche a te e ai tuoi cari

    RispondiElimina